Se qualcuno mi avesse detto che un giorno mi sarei trovata d’accordo con Fini, mi sarei messa sicuramente a ridere e avrei scrollato le spalle di fronte a un’affermazione priva di fondamento.

Invece, con mia sorpresa, devo ammettere che accade.

x

x

Mi colpisce in particolare il fatto che Fini ripeta spesso “Ma che c’entra…” ribattendo alle risposte/slogan di Bondi; le espressioni del viso mi sembrano estremamemte eloquenti per entrambi.

Trovo inaccettabile che Bondi dichiari con convinzione che è necessario esprimere sostegno e solidarietà verso gli inquisiti eccellenti e che Fini tenti di assecondarlo. Avevo già notato da tempo la moda di dichiarare solidarietà agli indagati, purchè politici, cardinali o affini: adesso mi sembra che questa abitudine abbia uno scopo strategico, ovvero far passare il messaggio che gli inquisiti sono tutti dei poveri perseguitati dai magistrati.

Share

Annunci