Il titolo è riferito alla canzone di Battiato, proposta in questo video de La 7:

Il testo resta sempre attuale, soprattutto in un panorama come quello odierno che però ha radici lontane nel tempo. La legittimazione dell’illegalità, la distruzione sistematica del tessuto sociale, la corruzione endemica, l’intorpidimento delle coscienze e delle menti, non sono certo iniziati ieri: anzi, si sono diffusi così lentamente da dare il tempo alle persone di assuefarsi e di diventare insofferenti verso i toni di certa politica, fino a non sopportare più del tutto la politica tout court e rinchiudersi nel proprio piccolo mondo privato, delegando tutto il resto a “qualcun altro”.

Share

Annunci